SOLUZIONE o PROBLEMA? TU DA CHE PARTE STAI? 2)

Coccodrilli squoiati

Pelliccie, pelli, cuoio, piume…

Non ci sono più scuse. Non abbiamo più scuse.

Non è più necessario scuoiare o spennare nessun Animale per coprirci, riscaldarci, fare scarpe, agghindarci…

PROBLEMA:

Coccodrilli squoiati

Per quanto mi riguarda,  sono da più di 6 anni vegetariana, semi vegana perché non ho mai amato i formaggi e tutti i suoi derivati, quindi…sono la dimostrazione che gli Animali non sono necessari nemmeno per nutrirsi.
Anzi: è oramai super documentato che le proteine Animali sono più nocive che salutari, quindi…

Quindi…ditemi voi?
Da che parte state? Dalla parte della SOLUZIONE o dalla parte del PROBLEMA?
Perché le soluzioni ci sono e oramai sono alla portata di tutti. Non occorre appartenere ad un determinato ceto sociale, come i primi tempi che hanno cercato di convincere la gente che mangiare “Bio” era cosa per pochi e non per tutti. Balle!
Quello che non si spende nel fare la spesa lo si perde in salute e in medicine, quindi…

SOLUZIONE:

logo

Finalmente ci sono aziende serie che non solo svolgono benissimo il proprio lavoro ma lo fanno prendendo posizione a livello internazionale su tutte le tematiche ambientali, vedi SAVE THE DUCK!
savetheduck.it

Il fondatore è italiano, Nicolas Bargi e realizza piumini senza piuma d’oca, alla quale ha sostituito l’evoluta tecnologia del PLUMTECH, ancora più calda, traspirante e leggera.
Inoltre nei capi Save the duck non viene utilizzato alcun materiale di origine animale, è totalmente  Animal Friendly e a basso impatto ambientale.

Piumini e pellice Cruelty-Free.

Pelliccia Eco Save the Duck

Nel 2015 ha aderito alla Lav, nel 2016 ha ricevuto il premio Peta Innovator for Animals, ha avuto una partnership con il Wwf e ha vinto il Vegan Fashion Award.
Capite che “la papera che fischietta“, marchio di Save the Duck, racconta parecchio del modo di fare l’imprenditore in questo caso. Non poteva esserci marchio più azzeccato di questi tempi.

Io che mi sono sempre tenuta distante da capi con marchi troppo evidenti, perché mi “spersonalizzavano”, ora invece sono FIERA che si vede la filosofia della mia vita.

Esibisco con orgoglio la papera che fischietta e spero che più persone possibili comincino a fischiettare con noi!

Ora passiamo alle scarpe…

E’ arrivato il “cuoio vegetale”!
Non solo più conveniente, forte e durevole ma SENZA PELLE DI ANIMALE!
EVVIVAAAAA!!!

 

Se si vuole davvero fare qualcosa perché lo scempio che si compie ogni istante sulla pelle di povere bestie di tutto il mondo con pure motivazione consumistiche, oggi le soluzioni ci sono OVUNQUE!

Ci sono anche le scarpe “cruenti-free” che non contengono quoto, pelle, camoscio. Sono di Eco-pelle e sono altrettanto belle e alla moda.
Basterebbe che i grandi stilisti decidessero di utilizzare questi materiali per le loro creazioni “alla moda”!

https://www.risorsefuture.net/shop/it/

NON CI SONO PIU’ SCUSE!!!

Hai deciso..?
Tu da che parte stai..?

SOLUZIONE o PROBLEMA?

Buona vita…
…ma che si per tutti!

 

 

 

 

 

 

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *