ROSITA CELENTANO BIO

Rosita Celentano nasce a Milano il
17 Febbraio1965.
Inizia la sua carriera nel 1974 a soli 9 anni, come attrice nel film “Yuppi Du” del padre Adriano Celentano.

Dal 1990 al 1993 va a vivere al Circo, dove si occupa di scenografie, coreografie e strategie di pubblicità oltre a debuttare in pista in un numero di alta scuola d’Equitazione e impara le basi per fare il giocoliere.

Nel 1987 è la protagonista del film “Mak P 100”.

Nel 1989 presenta per Rai 1 il “Festival di Sanremo” insieme a Paola Dominguin, GianMarco Tognazzi e Danny Quinn.

Nel 1994 esce il suo primo album “F.D.M.” (le iniziali stanno per
Faccia Di Merda) e promuove in tutte le trasmissioni italiane il singolo che da il titolo all’album.

Dal 1996 al 1999 conduce in diretta con Davide Mengacci tre edizioni, da Settembre a Giugno,
di “La Domenica Del Villaggio” su Rete4, dove racconta il costume italiano attraverso 126 paesi d’Italia.

Nell’estate del 1999 conduce, sempre in diretta, con Gigi Sabani e Samantha De Grenet il programma in prima serata di Jocelyn “7X1” su Rai 1; nello stesso periodo e sulla stessa rete conduce anche il “Meeting di Rimini”.

Presenta sempre su Rai 1 “Capodanno ‘99-’00” dalla piazza principale di Sanremo.

Dal 2000 al 2001 fa parte del cast di “Domenica In” su Rai 1 assieme a Carlo Conti e Iva Zanicchi.

Nel Settembre 2001 scrive e conduce con successo su La7 il suo primo talk-show: “Tema” prodotto da Endemol.

Nel 2002 recita nella fiction “Padri”, successivamente recita nella fiction “Ma il cielo è sempre più blu” sulla vita di Rino Gaetano in onda entrambi in prima serata
su Rai 1.

Nel 2004 è inviata del reality show di Rai 2 “Music Farm”.

A Dicembre dello stesso anno, torna a Sanremo per condurre i 2 speciali dall’ Accademia della Canzone di Sanremo in onda su Rai 1.

Nel 2005 è inviata sempre a Sanremo per E! News, il magazine del canale satellitare E! Entertainment in onda su Sky.

Nel 2006 e sempre per
E! Entertainment presenta e firma il
format che si prefigge di realizzare interviste in tutti i backstage dei concerti nazionali e internazionali. Intervisterà,
fra gli altri, James Blunt, Jamiroquai,
Mel C, i Negramaro, Antonacci, Laura Pausini, ecc. ecc.

Nella stagione 2006/2007 per Canale 5 partecipa a “Reality Circus” come concorrente, vincendo su tutti
gli altri come beniamina del
pubblico italiano e per simpatia.

Nel periodo 2008/2009 firma e conduce da sola in diretta il suo primo programma radiofonico “Senza Vergogna” tutti i venerdì sera dalle 21:00 alle 24:00 su RTL 102.5 triplicando gli ascolti di quella fascia oraria. E’ un talk dove si confronta con gli ascoltatori al telefono o via sms su argomenti di attualità.

Nel 2009 esce il suo primo libro edito Salani, un saggio sui tradimenti dal titolo provocatorio “Grazie a Dio ho le corna”.

In quattro mesi è alla terza edizione, un successo. Diventa così l’esperta dei sentimenti e di tradimenti al punto che
viene chiamata a condurre
un suo spazio nella domenica
di Mediaset, dove parlerà con
la gente comune di amore e dintorni; “la Confidente”. Inoltre farà spesso da opinionista nei salotti televisivi per parlare di sentimenti.

Per il Capodanno del 2009/ 2010 presenta per il canale Alice di Sky “5 volte Auguri” dove si cimenta nella cucina tipica delle feste natalizie.

Nel Settembre 2010 presenta per SkyUno tre speciali
sulla moda dal titolo: “Fashion Week”.

L’11 Novembre del 2010
esce il suo secondo libro,
questa volta un romanzo d’amore, sempre edito
Salani dal titolo “Oltre la pelle”. Un racconto sulla forza delle emozioni, un amore intenso e passionale vissuto rigorosamente al buio. Ora Rosita sta cercando di trasformare questo romanzo
in un film per il grande schermo.

Nel 2012 esce il suo terzo libro “Grazie a Dio è gay” dove racconta il suo rapporto con i gay e cosa pensa dell’omofobia, dei matrimoni, delle adozioni, ecc. Sempre edito Salani, si apre con un dialogo di Ovidio elaborato da Dario Fo e Franca Rame, che amorevolmente regalano a Rosita.

Fra le attività personali e hobbies ci sono il pianoforte, l’equitazione, la danza (otto anni di classico, tre di jazz ed uno di funky con un coreografo americano), ma la passione degli ultimi 12 anni è per il Tango Argentino e la scrittura di sceneggiature e Format TV.

Parla inglese, studia francese per promuovere
il suo libro “Grazie a Dio ho le corna” uscito in Francia edito Pascal Galodè dal titolo: “Dieu merci, je suis amoureuse”.

Per anni ha seguito i seminari
di recitazione e regia con la coach americana Greta Seacat, insegnante dell’Actor Studio di N.Y. e privatamente a Los Angeles.